Mentore Toscana

Studi e Ricerche

La professione e la professionalità dell'ottico

Scritto da Stefania Bernocchi

Il numero di attività commerciali presenti in Italia è piuttosto consistente; è una professione che
sembra non conoscere crisi, in cui si contano oltre 10.500 unità.
Tra queste, circa 1500 appartengono a catene mentre le altre sono di proprietà di singoli imprenditori che possono possedere anche più di un negozio. Il numero degli addetti del settore è ancora più rilevante; si stima che gli ottici diplomati siano più di 15mila.
Negli anni, la richiesta di professionisti preparati è andata aumentando, vuoi per l’aumento dei negozi di ottica localizzati nei centri commerciali (che richiedono un grande numero di addetti in relazione ad orari di apertura che si articolano in molte ore giornaliere), vuoi per gli sviluppi che il settore dell’ottica ha avuto e sta avendo nelle lenti oftalmiche, nei materiali con cui vengono costruite le lenti a contatto, nelle nuove tecniche applicative, nella strumentazione, negli ausili per ipovisione, ecc.

Prende spunto da qui l'analisi dei fabbisogni del settore realizzata dal Prof. Silvano Abati, Direttore della Scuola Internazionale di Ottica Optmetria - SIOO di cui Mentore è socia.

WWW.SCUOLAOTTICA.IT

Attachments:
Download this file (La professione di ottico.pdf)La professione di ottico.pdf[ ]210 Kb
 

Realtà aggregative commerciali a confronto: analisi comparativa

Scritto da Stefania Bernocchi

copertina TCM2

Si è chiuso il progetto Town Centre Management - finanziato dalla Regione Toscana con le risorse POR FSE 2007-2013 - che ha promosso il confronto tra imprenditori appartenenti alle realtà aggregative toscane (CCN) e rappresentanti del sistema associativo Confcommercio e le organizzazioni similari di Catalogna e Austria.

Obiettivo del progetto era l'acquisizione di competenze e conoscenze sui modelli europei d’intervento e sulle diverse strategie di valorizzazione e rilancio del piccolo commercio urbano, attraverso la visita diretta dei luoghi e l'incontro - confronto tra operatori e enti coinvolti a vario titolo nella gestione del centro città.

Le due realtà visitate sono state scelte per le loro caratteristiche specifiche, diverse anche in modo considerevole da quelle toscane, e che possono costituire un importante termine di paragone per le future attività da intraprendere.

Prodotto finale del progetto è stata un’analisi comparativa delle due realtà visitate: tale documento è un nuovo tassello delle attività di studio realizzate da Mentore negli ultimi 3 anni con la collaborazione di importanti enti di Spagna, Regno Unito, Austria, Belgio e Olanda.

Attachments:
Download this file (TCM - interni 2012 1-40.pdf)Analisi comparativa finale[ ]1572 Kb

La figura del Town Centre Manager: fabbisogni formativi "europei"

Scritto da Stefania Bernocchi

Attraverso il confronto transnazionale con i paesi del progetto TCM T&KE è stato possibile analizzare la figura del Town Centre Manager in termini di competenze, conoscenze e ruoli.

L'analisi è stata condotta tra Italia, Spagna, Regno Unito, Austria, Belgio e Olanda.

 

 

FORMAUNICA - i fabbisogni formativi

Scritto da Stefania Bernocchi Lunedì 25 Luglio 2011 09:54

All'interno del piano FORMAUNICA, Mentore in collaborazione con le confcomemrcio provinciali e Confocmmercio regionale, ha realizzato una ricerca sulla situazione formativa e i conseguenti fabbisogni nelle aziende e nei territori coninvolti nell'intevento (Arezzo, Pistoia, Lucca, Livorno, Firenze).

Attachments:
Download this file (ANALISI DELLE TENDENZE E DEI FABBISOGNI FORMATIVI IN TOSCANA.pdf)ANALISI DELLE TENDENZE E DEI FABBISOGNI FORMATIVI IN TOSCANA.pdf[Scarica il documento]332 Kb

Il Turismo d'argento - progetto NETTUR

Scritto da Stefania Bernocchi

immagine_anziani

 

All'interno del progetto NETTUR - finanziato dalla Regione Toscana Bando POR Ob 3 2000 - 2006 Mis D1 - è stata realizzata una doppia analisi comparativa sulle esigenze turistiche degli anziani e sull'offerta proposta dalla strutture turistiche coinvolte.

L'analisi è volta ad individuare strumenti, metodologie ed accorgimenti per migliorare le infrastrutture, l’organizzazione, le modalità d’approccio alle esigenze dell’utente: non solo relax e svago, ma anche tanti suggerimenti e segreti, per scoprire luoghi e personaggi nuovi, spunti di divulgazione culturale, escursioni originali, al fine di offrire una vera “vacanza senza barriere”. In sintesi, la finalità di questa analisi è stata quella di individuare le esigenze e le aspettative delle persone anziane e lievemente disabili, così da poter predisporre dei pacchetti turistici sempre più tagliati su di loro.

  • Da un lato, sono stati intervistati  più di 600 anziani su tutto il territorio toscano, al fine di indagare su:
  • · interessi e hobbies
    · come il soggetto organizzi i suoi viaggi (da solo o attraverso agenzie di viaggio o associazioni varie di appartenenza)
    · i mezzi di trasporto
    · le destinazioni (mare, montagna, città d’arte)
    · i periodi dell’anno più idonei
    · il tipo di sistemazione
    · le problematiche infrastrutturali
    · i servizi aggiuntivi

    Dall'altro sono state intervistate le imprese coinvolte nel progetto al fine di analizzare la loro offerta turistica relativamente a:
    · Tipologia prevalente di clientela
    · Informazioni su accordi/convenzioni con altre imprese/organizzazioni e modalità di stipula
    · Informazioni sulla prima accoglienza
    · Informazioni sui servizi di trasporto
    · Informazioni su eventuali servizi accessori forniti direttamente
    · Informazioni su eventuali servizi accessori forniti tramite convenzioni
    · Informazioni sul vitto (servizio di ristorazione, solo bar, menù specifici)
    · Informazioni sulle infrastrutture presenti
    · Informazioni sugli alloggi

    Attachments:
    Download this file (MANUALE NETTUR.pdf)MANUALE NETTUR.pdf[ ]771 Kb
     
    Copyright © 2017 Mentore. Tutti i diritti riservati.
    Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.